La storia di un’azienda vitivinicola è considerata da tutti un patrimonio importante di tradizione, sapienza ed esperienza, ma non potremmo oggi essere orgogliosi di questo traguardo se esso non rappresentasse il compimento di un percorso, forse di un destino, che ci consente oggi di ottenere vini che sono il frutto di una natura rispettata.

Ci siamo lasciati guidare, generazione dopo generazione, da un filo immaginario, o meglio, da radici affondate nelle nostre terre per raccomandarci di rispettare la vita di quel microcosmo straordinario che rende irripetibile ogni territorio.

Oggi questo racconto, fatto di ricerca, impegno, fatica, studio, preoccupazioni e soddisfazioni, culmina in un traguardo, ovvero un vino puro, privo di ogni residuo estraneo alla natura.

La cantina rappresenta la volontà di ridurre l’impatto ambientale e massimizzare il risparmio energetico.

Le scelte architettoniche sono funzionali a garantire un
ambiente ideale per produrre vini nel rispetto dell’ambiente.

Per questo la struttura, interrata per due terzi e su una superficie di circa 5.600 mq, adotta strategie e soluzioni bioclimatiche.
Pannelli fotovoltaici, sistema naturale di raffrescamento, utilizzo di pietra, legno e fitodepurazione delle acque sono solo alcuni degli accorgimenti utilizzati.

Le 25 vigne, dislocate in diverse zone della Franciacorta, si estendono su una superficie totale di 47 ettari.

L’altitudine è di 200/350 m s.l.m. e l’età media degli impianti è attorno ai quindici anni.
Ogni vigneto possiede proprie caratteristiche per esposizione, altitudine, composizione del terreno che lo rendono diverso da tutti gli altri.

Barone Pizzini Società agricola

Via San Carlo, 14 – 25050 Provaglio d’Iseo
www.baronepizzini.it